La fobia sociale 

Terapia Fobia MilanoDi fronte a un pubblico che sta per ascoltare le nostre parole o fra gli invitati di una festa, durante una cena coi colleghi o semplicemente quando parliamo con un amico e notiamo che qualcuno ci sta guardando, possiamo provare un’emozione di ansia che condiziona le nostre azioni, i nostri movimenti. Quando siamo costretti a evitare situazioni nelle quali la presenza di altre persone ci metterebbe in grave difficoltà fino a paralizzarci, o quando ci sforziamo di affrontare un contesto relazionale vivendolo con la costante preoccupazione di sembrare goffi, impacciati e inadeguati, abbiamo un problema di fobia sociale. Lo sguardo dell’altro ci appare insostenibile, ci rappresentiamo la relazione con l’altro come un palcoscenico sul quale la nostra immagine viene giudicatasvalutata, perfino derisa. Non riusciamo ad assumere un distacco critico da queste convinzioni e attribuiamo alle persone che abbiamo davanti un’opinione che e’ in realtà la nostra opinione su noi stessi; in particolare, gli altri ci appaiono concentrati ad osservare il nostro aspetto, i nostri difetti reali e immaginari, i nostri movimenti e questo pensiero diventa rapidamente la certezza che ci angoscia.

 

Terapia della fobia sociale

La terapia della fobia sociale permette al paziente di confrontarsi col terapeuta sui meccanismi di un processo mentale che descrive l’ansia come frutto del giudizio altrui e non di un pensiero sofferente che il soggetto rivolge a sé stesso; l’obiettivo e’ riconoscere l’origine interna di tali convinzioni e separarle dal contesto reale, migliorando l’approccio con le situazioni sociali attraverso una più corretta interpretazione della mente altrui. Lungo il percorso terapeutico il paziente arriverà a comprendere e a sperimentare una distinzione significativa tra le previsioni che egli elabora immaginando le proprie interazioni sociali e l’effettivo svolgimento di tali interazioni; liberando spazio mentale dal rimuginio sulla propria inadeguatezza, riuscirà a rappresentarsi in modo più realistico le reazioni e le intenzioni dell’altro, cogliendone uno sguardo non più assoluto e giudicante. La terapia della fobia sociale ridefinisce le valutazioni che il paziente compie in merito alla propria immagine, aiutandolo ad essere più indulgente verso i propri limiti e più attento a valorizzare le proprie risorse; accanto a questa evoluzione, e’ importante affrontare la credenza diffidente secondo cui le relazioni interpersonali vengono facilmente connotate dal rimprovero e dalla critica sistematica. Il terapeuta inoltre supporta il paziente nell’attuazione di alcuni compiti di esposizione; vengono scelte situazioni sociali percepite come ansiogene, organizzate secondo una gerarchia che procede dalla meno temuta alla più minacciosa, e dopo un graduale lavoro terapeutico di elaborazione cognitiva ed emotiva il soggetto viene incoraggiato ad affrontarle, discutendone gli esiti nella seduta successiva.

 

La fobia specifica

Terapia Fobia Milano attraverso il metodo cognitivo comportamentaleAccanto alla fobia sociale esiste una fobia che si rivolge a particolari oggetti, situazioni, animali; la reazione al contatto o alla vista di questi stimoli si esplicita in un’attivazione sia emotiva sia corporea, una paura che non cessa finché lo stimolo e’ presente venendo a volte richiamata dalla semplice immaginazione. La paura può accompagnarsi al disgusto e assumere i tratti di un’emozione paralizzante oppure costringere il paziente ad una fuga immediata per mettersi in salvo dal pericolo. La psicoterapia cognitivo-comportamentale della fobia specifica si suddivide in due fasi: inizialmente vengono individuati i pensieri associati alla paura e i significati che lo stimolo temuto riveste per il soggetto, insieme alle valutazioni ansiose sulla gravità del pericolo e sulla possibilità di fronteggiarlo; in seguito il paziente viene preparato ad affrontare compiti di esposizione allo stimolo, specie se esso e’ presente nella sua vita quotidiana e risulta responsabile di un effettivo danno emotivo. Nella terapia della fobia specifica possono essere utilizzate tecniche immaginative e comportamentali di desensibilizzazione, attraverso le quali il paziente riesce a tollerare il contatto visivo o fisico con l’oggetto della sua paura.

 

Chi volesse ricevere maggiori informazioni per intraprendere una terapia delle fobie può contattare il Dott. Gianluca Frazzoni Psicologo Psicoterapeuta cognitivo-comportamentale e fissare un primo consulto gratuito in uno degli studi di Milano.

 

Dott. Gianluca Frazzoni

Tel. 340/1874411

Email: info@psicoterapiaemilano.it

 

 

Terapia Fobia
4.5 (90%) 4 votes