Vergogna: vissuto di debolezza e impotenza

La vergogna associata al trauma si riferisce al vissuto di debolezza e impotenza che la vittima del trauma sperimenta a causa di quell’esperienza dolorosa.

Subire un’aggressione, un abuso o un maltrattamento emotivo fa sentire inermi, passivi e incapaci di difendersi; l’autostima viene danneggiata, la visione che si ha di se stessi non riesce più a considerare le qualità positive, la capacità di resistere in ogni caso al trauma, le risorse con cui è stato possibile andare avanti nella propria vita.

La vergogna ha anche una funzione di adattamento, permette di prendere le distanze da quella parte di se stessi ritenuta debole e alla quale si rimprovera di non essersi saputa difendere. La vergogna cerca di marcare una differenza, “io non voglio essere così”. 

Contatta lo Psicologo

Psicologo Psicoterapeuta Gianluca Frazzoni

Corso Buenos Aires, 35, 20124 Milano MI

E-mail: info@psicoterapiaemilano.it
Tel. 340 1874411

Pin It on Pinterest

Share This